Utilizziamo i cookie per migliorare la nostra pagina web. Leggi la nostra Informativa sui cookie .

NAS 259

Apprendi come creare ed eseguire processi di backup Rsync su un NAS ASUSTOR remoto.

Apprendi come creare ed eseguire processi di backup Rsync su un NAS ASUSTOR remoto.

2017-12-13

OBIETTIVI DEL CORSO
Al termine di questo corso si dovrebbe essere in grado di:
1. Avere una conoscenza di base di Rsync

2. Essere in grado di creare ed eseguire processi di backup Rsync su un NAS ASUSTOR remoto


PREREQUISITI
Prerequisiti del corso:
Nessuno
Gli studenti devono avere una conoscenza pratica di:
N/D

SCHEMA
1. Introduzione a Rsync
1.1 Introduzione a Rsync
2. Usare Rsync
2.1 Abilitare il Server Rsync sul NAS ASUSTOR remoto
2.2 Creare un processo di backup Rsync sul NAS ASUSTOR locale





1. Introduzione a Rsync

1.1 Introduzione a Rsync
Rsync è un protocollo di rete usato per sincronizzare i file e le directory da una posizione all'altra. Fornisce la replica a livello di blocco ed è adatto per l'uso con file e dati che sono in continua trasformazione. Fornendo la replica a livello di blocco, Rsync è capace di offrire il backup incrementale. Il backup incrementale permette ai successivi processi di backup (dopo il primo processo di backup) di copiare solo i dati che sono stati modificati dopo il precedente processo di backup. Ad esempio, se sono state apportate piccole modifiche a un file da 10 MB, il backup incrementale copier > solamente le parti che sono state modificate. Trasferendo solo le differenze tra due gruppi di file, Rsync può aiutare a ridurre in modo significativo l'uso della larghezza di banda.

2. Usare Rsync
Nell'esempio che segue, illustreremo la procedura d’uso di Rsync per il backup dei dati da un NAS ASUSTOR locale ad un NAS ASUSTOR remoto. Il NAS ASUSTOR è capace di funzionare sia come Server Rsync, sia come Client Rsync; questo significa che è possibile usare il NAS come server di backup centralizzato oppure eseguire il backup del NAS su un altro NAS o Server Rsync compatibile.
2.1 Abilitare il Server Rsync sul NAS ASUSTOR remoto
In questa sezione illustreremo come abilitare il servizio Server Rsync e poi procederemo a creare un modulo di backup per archiviare i processi di backup. Si ricorda che è necessario abilitare il servizio Server Rsync su un NAS ASUSTOR prima di potere usare Rsync per eseguire il backup.


FASE 1

Selezionare [Servizi] → [Server Rsync]. Assicurarsi che la casella [Abilita Server Rsync] sia selezionata sotto Rsync e poi fare clic su [Applica]. Infine, fare clic su [Aggiungi] sotto Moduli di backup.




FASE 2
Apparir > la finestra Aggiungi nuovo modulo di backup. Inserire un nome per il nuovo modulo e poi fare clic su [Sfoglia] per selezionare il percorso sul quale saranno salvati i file di questo modulo. Al termine, fare clic su [Fine].



FASE 3
Adesso si dovrebbe vedere il nuovo modulo di backup sotto Moduli di backup.


2.2 Creare un processo di backup Rsync sul NAS ASUSTOR locale
In questa sezione creeremo ed eseguiremo un processo di backup sul NAS ASUSTOR remoto usando un NAS ASUSTOR locale.

FASE 1
Selezionare [Backup/Ripristino] → [Sincronizzazione remota]. Fare clic su [Crea] nella scheda Sincronizzazione remota.



FASE 2
Apparir > la Creazioneguidata nuovo processo di backup. Sotto [Modalit > di trasferimento:], selezionare il pulsante di opzione [NAS → Altro NAS ASUSTOR] e poi fare clic su [Avanti].


FASE 3
Inserire l'indirizzo IP del NAS ASUSTOR su cui si vuole eseguire il backup nel campo [Indirizzo server:] e poi fare clic su [Avanti].

Nota: È anche possibile scegliere di usare la trasmissione crittografata. In questo caso, è necessario inserire le informazioni di connessione SSH dell'altro host, oltre alle informazioni dell’account Rsync.



FASE 4
Selezionare le cartelle o i file di origine di cui si vuole eseguire il backup e poi fare clic su [Avanti].

Nota: Qui si può anche scegliere di usare la sincronizzazione cartelle1 a1, se voluto Se si sceglie di usare la sincronizzazione cartelle1 a1, tutti i dati nella cartella di destinazione designata saranno sincronizzati con i dati contenuti nella cartella di origine (è possibile selezionare una sola cartella). I contenuti di entrambe le cartelle saranno esattamente uguali. Se si decide di non utilizzare questa funzione, tutte le cartelle di origine scelte (è possibile selezionare più cartelle) saranno copiate una alla volta nella cartella di destinazione.


FASE 5
Selezionare il modulo di cui si vuole eseguire il backup su e poi fare clic su [Avanti].

Nota: Qui si può vedere che abbiamo selezionato il modulo creato nella sezione precedente.



FASE 6
Selezionare il pulsante di opzione [Esegui backup] e fare clic su [Avanti].
Nota: Si può anche selezionare il pulsante di opzione [Backup pianificato] per pianificare backup regolari.


FASE 7
Inserire un nome per il processo di backup nel campo [Salva processo come:] e poi fare clic su [Avanti].

Nota: Qui si vedranno anche altre caselle relative a una serie di opzioni di backup. Le opzioni sono descritte di seguito:

Mantieni file extra sulla destinazione: Quando la copia e la sincronizzazione dei file è completata, i dati all’origine e alla destinazione devono essere esattamente gli stessi. Tuttavia, a volte nella destinazione possono essere presenti dei file in più. Questi file sono presenti solo nella destinazione, ma non nell'origine. Abilitando questa opzione, i file in più verranno conservati nella destinazione e rimarranno inalterati.
Modalit > Archivio (backup incrementale): una volta abilitata questa funzione, i processi di backup successivi (eseguiti dopo il primo processo di back-up) copieranno solamente i dati che sono stati modificati dopo l'ultimo processo di back-up (livello di blocco). Ad esempio, se sono state apportate piccole modifiche a un file da 10 MB, il backup incrementale copier > solamente le parti che sono state modificate. In questo modo si riduce sensibilmente l'utilizzo della larghezza di banda.
Comprimi dati durante trasferimento: Durante il backup è possibile comprimere i dati in fase di trasferimento riducendo così l'uso della larghezza di banda.
Conserva metadati file: Quando si abilita questa opzione, alcune propriet > dei file (permessi, estensioni, attributi, proprietario, gruppi, eccetera) saranno inviate insieme al file alla destinazione.
Supporta replica file sparsi: sar > necessario abilitare questa opzione solo quando i dati di cui eseguire il backup contengono file sparsi. Di norma, non è necessario abilitare questa opzione.


FASE 8
Controllare il riepilogo finale delle impostazioni. Al termine, confermare le impostazioni facendo clic su [Fine].



FASE 9

Adesso si dovrebbe vedere il processo appena creato nella scheda Sincronizzazione remota. Selezionare il processo creato e poi fare clic su [Esegui backup] per eseguire il processo di backup.



L'articolo è stato utile? / No